RFID

GARANTIAMO LA TRACCIABILITA’ DEL NOSTRO PRODOTTO FORNENDO TUTTE LE INFORMAZIONI TRAMITE LE TECNOLOGIE RFID.

Rfid significa Radio Frequency Identification, ovvero identificazione a radiofrequenza. Con questo termine si indicano quelle tecnologie che consentono il riconoscimento a distanza di oggetti, animali e persone sfruttando le onde radio.

Un sistema di identificazione a radiofrequenza è costituito da due componenti principali: un transponder o tag, e un lettore. Il tag è l'etichetta che si appone all'oggetto. È qui che sono contenute tutte le informazioni ad esso relative e che lo identificano in modo univoco.

I dati, memorizzati in un microchip, possono essere letti grazie a un'antenna che riceve e trasmette i segnali radio da e verso il lettore Rfid. Il microchip e l'antenna, insieme formano il tag Rfid e sono tenuti insieme su un supporto fisico. Il lettore è il dispositivo, fisso o portatile, deputato alla lettura del tag Rfid, in grado di convertire le onde radio del tag in un segnale digitale che può essere trasferito su un computer.

Il COVALPA tramite il progetto RFID finanziato dal contratto di filiera CISA ha dotato i suoi prodotti di tag con all’ interno tutti i dati che consentano al cliente e al consumatore di rintracciare la storia del prodotto: descrizione del prodotto (varietà e tipo di confezionamento) l’ azienda produttrice, le tecniche di coltivazione usate con i dati del quaderno di campagna riportanti i trattamenti fitosanitari e le concimazioni apportate, le certificazioni del prodotto se si tratta di prodotto BIO o IGP.

I soci produttori sono stati dotati di cellulari che si collegano direttamente al server del COVALPA per scaricare direttamente i dati di ogni singolo trattamento o operazione colturale che vengono registrati sul loro quaderno di campagna per poi essere resi noti nell’ area riservata ai clienti.

  • Teaser