L'Associazione

Covalpa Abruzzo:  
a difesa del prodotto orticolo a marchio "Italia"

Il Covalpa Abruzzo ha natura giuridica di "Società cooperativa agricola" ed è "Associazione di produttori agricoli". Conta più di 500 associati (100 soci produttori orticoli e 400 soci produttori di patate aderenti alla AMPP, nostro socio) e si pone come obiettivo l’unione tra innovazione tecnologica e industriale e la qualità e la sicurezza del prodotto agro-alimentare. La nostra mission è quella di promuovere valori orientati allo stile di vita del consumatore, ai bisogni di qualità e sicurezza alimentare, alla ricerca di uno stile di vita sano e, non ultimo, alla riscoperta dell’italianità e della sostenibilità della produzione alimentare. Il complesso industriale è ubicato su un’area di 110.000 mq, al centro della pianura del Fucino, in provincia dell’Aquila: territorio preservato e ricco di Parchi Nazionali e Riserve Naturali.



Cresce la fiducia nel Covalpa Abruzzo e fioriscono nuovi soci.

Avevamo visto giusto quando nel 1992 il Covalpa Abruzzo scelse di darsi come indirizzo quello della tutela e della valorizzazione dei prodotti orticoli. Allora era importante guardare al Fucino, all’enorme potenzialità di questa terra d’Abruzzo custode di una lunga tradizione agricola. Qui abbiamo visto crescere notevolmente negli anni la qualità delle nostre coltivazioni e dei nostri prodotti trasformati. Grazie ad un lavoro sinergico tra il nostro organismo e loro: i produttori nostri soci, i veri protagonisti del cambiamento. Per loro qualità totale, sicurezza degli alimenti, certificazione di prodotto e lotta integrata, tutela dell’ambiente, tracciabilità degli alimenti, non uso di organismi geneticamente modificati, non sono semplici parole ma il richiamo costante all’impegno che abbiamo assunto a tutela del consumatore. Condizione questa irrinunciabile per far parte della nostra famiglia. Oggi il Covalpa Abruzzo prosegue sulla strada della qualità intrapresa allargando il proprio raggio d’azione. Sempre più produttori chiedono di associarsi, consapevoli che il Covalpa Abruzzo rappresenta il cuore della filiera che lega le aziende agricole al mercato, passando attraverso programmi di coltivazione e di raccolta nel rispetto della naturalezza dei prodotti.



Il Fucino

È nella valle del Fucino, nel cuore dell’Abruzzo, che ha origine la maggior parte delle nostre Verdure. In questa terra dal particolare microclima, circondata da Parchi Naturali e ricca di sorgenti che sgorgano in quota, la vocazione all’agricoltura ha radici profonde. Risalgono alla fine dell’800 le prime coltivazioni agrarie, quando nel 1875 il principe Alessandro Torlonia ordinò di prosciugare quello che allora era il terzo più grande lago d’Italia e che proprio nell’altopiano del Fucino si estendeva. La bonifica regalò terreni particolarmente fertili e fu così che iniziarono ad essere coltivati cereali, patata, bietola e, dagli anni Settanta del ’900 fino ad oggi, gli ortaggi. Ancora oggi le terre emerse sono la porzione produttiva più strettamente agricola, il cuore della produzione del Fucino. Le condizioni pedo-climatiche influenzano le caratteristiche dei vegetali, tanto da attribuirgli una qualità e una bontà ineguagliabili: la struttura limo-argillosa delle terre; i suoli ricchi di elementi nutritivi quali l’azoto, il fosforo, il potassio; la capacità di ritenzione idrica dei terreni e la risalita idrica delle falde sottostanti; l’escursione termica nel periodo produttivo, sono sole alcune delle condizioni tipiche della zona che permettono alle colture di esprimere il meglio del loro potenziale. È per queste peculiarità che la carota del Fucino – ad altissimo contenuto di vitamine e dal tipico colore arancione vivo – ha ottenuto la denominazione IGP. Oggi gli ortaggi principali coltivati nell’Altopiano del Fucino sono numerosi: la patata, la carota, gli spinaci, le biete, la cicoria, il pomodoro, il finocchio, l’indivia, i radicchi, le lattughe, i cavoli, il sedano. Si aggiungono anche alcune colture che, grazie al clima di montagna, vengono prodotte in modo destagionalizzato (i finocchi, i cavolfiori estivi) ed altri ortaggi minori

 

 

 

  • Teaser